Parmigiano Reggiano
Come conservare il Parmigiano Reggiano
25 gennaio 2017
Culatello
Quali sono le differenze fra Culatello e Fiocchetto
7 febbraio 2017
Mostra tutto

Dove si fa il Parmigiano Reggiano

Mucca

Il suo nome rivela già molto. Tuttavia, forse non sai che il Parmigiano Reggiano nasce non solo nelle province di Parma e Reggio Emilia. Proprio così, perché l’area della DOP (Denominazione di Origine Protetta) include pure le province di Modena, Bologna e Mantova. Con alcuni limiti, però. Per la provincia di Bologna, solo la parte a sinistra rispetto al fiume Reno. Per quella di Mantova, solo la parte meridionale, ovvero la porzione a destra del Po.

Solo in quest’area del Nord Italia può esistere la filiera del Parmigiano Reggiano DOP. Cosa significa? Vuol dire che tutta la lavorazione del formaggio, dall’allevamento dei capi fino alla stagionatura del prodotto finito, avviene in questo territorio e da nessun’altra parte. È un territorio da sempre vocato alla produzione agroalimentare, perché ricco di acqua e di buoni foraggi. Entro questi confini lavorano ogni giorno più di 3.500 aziende agricole, impegnate nell’allevamento delle bovine da cui proviene il latte usato per fare il Parmigiano Reggiano. Accanto a queste aziende, la filiera del Parmigiano conta circa 350 caseifici, che lavorano la materia prima – solo latte, sale e caglio – e lo trasforma nel capolavoro che tutti conosciamo.

Attenzione a non confondere il Parmigiano Reggiano con il Grana Padano. Anche se a prima vista i due formaggi possono sembrare parenti stretti l’uno dell’altro, le differenze sono tante. E sì, si distinguono anche per l’area di produzione. Come abbiamo appena visto, il Parmigiano Reggiano viene realizzato solo in alcune province del Nord Italia. E il Grana Padano, da dove viene? La sua zona di produzione comprende un territorio più ampio rispetto a quello del Parmigiano, vale a dire trenta province di Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Trentino.

Vuoi scoprire dal vivo l’area di produzione del Parmigiano Reggiano? Oltre che prenotare una visita in uno dei tanti caseifici, puoi visitare il Museo del Parmigiano Reggiano. Lo trovi a Soragna, all’ombra della Rocca Meli Lupi, in un casello dell’Ottocento usato fino a non troppo tempo fa per fare il formaggio. Il museo ti accompagnerà per mano alla scoperta dei segreti del Parmigiano Reggiano, dal processo produttivo alla stagionatura.